30 Idee marketing per fare pubblicità al tuo negozio di abbigliamento

promuovere negozio abbigliamento

Se hai un negozio di abbigliamento e hai deciso che è arrivato il momento di tentare l’avventura dell’online, probabilmente ti servirà promuoverlo nel modo giusto per riuscire ad attirare un pubblico sempre più vasto. La concorrenza è molto agguerrita e si combatte per la conquista del singolo cliente: trovare idee originali e a basso budget non è mai un lavoro così semplice.

Eccoti, allora, 30 idee che potranno esserti utili per promuovere al meglio il tuo negozio di abbigliamento.

1. Entra in contatto con l’influencer giusto

Gli influencer sono i nuovi ambasciatori di moda, quindi non è pensabile promuovere un brand di abbigliamento o semplicemente un negozio senza avvalersi del loro prezioso contributo.
Prima di scegliere quello al quale inviare capi della tua collezione oppure stringer un accordo, è importante selezionare attentamente il personaggio al quale affiancare il tuo brand perché non tutti si sposano con la filosofia del marchio.

contatta influencer giusto

Per scegliere quello giusto, allora, puoi preparare una rosa di nomi papabili e poi iniziare a seguirli per un po’ per vedere quali tipi di prodotti sponsorizzano di solito ma anche qual è il loro stile e tanti altri dettagli.
Solo dopo si potrà passare all’azione vera e propria perché avrai la certezza di aver scelto qualcuno che non risulterà smaccatamente pubblicitario ma che potrà realmente sposare la tua causa e promuovere al meglio i prodotti.

2. Cura la tua presenza sui social media

Che decidi o meno di affidarti ad un influencer per la promozione del negozio, comunque non puoi esimerti dall’avere un tuo profilo social nel quale poter mostrare i capi di abbigliamento che più ritieni essere in linea con il gusto dei tuoi clienti. Piuttosto che sparare nel mucchio e aprire un account su ogni social, con il risultato di non riuscire a curarli tutti nel modo opportuno, è meglio valutare con attenzione quali sono quelli che sei in grado di gestire al meglio.

presenza sui social media

La scelta deve ricadere sui social che sono più frequentati dalle tue buyer personas, ossia dal tuo cliente tipo. È a quello, infatti, che devi arrivare per ampliare la tua platea di consumatori ed ottenere un aumento delle vendite. Una volta individuati i canali giusti, sfrutta tutti i mezzi che ti mettono a disposizione per conquistare l’attenzione degli utenti, ricordando ad esempio che un video in diretta riesce a calamitare l’interesse molto più di un post statico. Giusto a titolo esemplificativo, ricorda che Instagram è per un pubblico giovane, Facebook riguarda la fascia più adulta e TicToc è invece il regno dei giovanissimi.

3. Organizza promozioni e offri codici sconto

Soprattutto per i negozi che si devono ancora far conoscere, l’idea di organizzare delle campagne promozionali oppure di offrire sconti e coupon per risparmiare negli acquisti è un ottimo modo per farsi conoscere e spingere l’utente a visitare il negozio reale e quello virtuale.
Non dimenticare, infatti, che le persone adorano risparmiare ma amano soprattutto le cose gratuite, quindi puoi organizzare una campagna in cui, se gli utenti si iscrivono alla newsletter, possono ricevere un gadget gratuito oppure possono scaricare un coupon per uno sconto del 10% (o di un’altra percentuale che deciderai tu) per il primo acquisto. Fai spaziare la tua fantasia e trova le promozioni più innovative per riuscire a catturare l’interesse dei tuoi utenti e soprattutto distinguerti dalla massa.

4. Realizza dei video di presentazione

realizza video di presentazione

Hai già avuto modo di leggere che i video sui social sono uno strumento molto più coinvolgente dei post statici. In realtà il discorso potrebbe essere allargato in modo molto più ampio perché i video sono un elemento di attrazione che va ben oltre il profilo social.
Se hai dei capi particolari sui quali puntare oppure se vuoi fare le riprese di una modella che li indossa, puoi realizzare un piccolo video – attenzione a che sia fatto in modo professionale e alla qualità delle immagini! – per far toccare con mano il prodotto in vendita.
Soprattutto nell’era del web e degli acquisti online che abbattono le barriere territoriali, far vedere praticamente come cade un vestito oppure come veste una gonna consente all’utente di immedesimarsi e lo spinge ad acquistare con maggiore serenità.
Nel video, poi, potranno anche essere ripresi dettagli e particolari dei capi di abbigliamento che altrimenti non renderebbero bene con una semplice foto.
I video possono essere posizionati anche nelle schede prodotto del singolo articolo, sull’esempio della scelta fatta da Zalando, così da agevolare l’acquisto dei clienti.
Ti consigliamo la lettura del nostro articolo sulla Seo Video per posizionare il tuo video su Google ed incrementare la visibilità.

5. Investi nella pubblicità a pagamento

google adWords

Per quanto oggi riuscire a farsi notare online sia l’obiettivo raggiungibile attraverso un complesso di attività che coinvolgono davvero tante sfere, la pubblicità a pagamento resta una delle chiavi di successo per farsi notare da un vasto pubblico.
Organizzare una campagna di Google Ads, poi, non solo consente di avere una grande visibilità ma permette pure di restare nei limiti di un certo budget, visto che il sistema di pagamento dell’advertising online è quello del pay per click. Le pubblicità a pagamento sul web possono essere targettizzate in base alla fetta di pubblico di proprio interesse, quindi in genere si ottiene un ROI davvero molto interessante. Il tutto con una spesa minima: con un po’ di accortezza si possono organizzare un paio di campagne a pagamento all’anno, riuscendo a rispettare il budget che ti sei prefissato per questa voce.

6. Sfrutta le piattaforme e-commerce già collaudate

Se il tuo negozio è agli inizi e ancora non hai una clientela collaudata, un modo per farsi conoscere è sicuramente quello di sfruttare altre piattaforme di e-commerce che sono giù conosciute e collaudate, come il marketplace Amazon oppure Ebay.
È vero che in questi casi, a fronte di ogni vendita, occorre pagare una commissione alla piattaforma, ma è altrettanto vero che si ha modo di raggiungere una platea molto più ampia che sicuramente altrimenti non avresti potuto agganciare.
Non devi sfruttare questo sistema di vendita per sempre ma solo quel tanto che ti basta per riuscire a farti conoscere.
Ai clienti che ti acquisteranno questi canali, poi, insieme ai prodotti potrai mandare un piccolo bigliettino con l’indirizzo del tuo negozio fisico oppure del tuo sito, in modo da poterlo fidelizzare al di là del marketplace attraverso il quale siete venuti in contatto.
Una volta che avrai una solida base di acquirenti, potrai anche tralasciare questa strada e dedicarti alla promozione del tuo e-commerce o semplicemente del tuo negozio fisico.

7. Partecipa a festival, eventi e altre occasioni in target

I festival, gli eventi di settore, le fiere sono tutte occasioni nelle quali si ha modo di venire a contatto con un pubblico molto ampio che è particolarmente interessato ad un determinato prodotto, per questo motivo sono momenti irrinunciabili nei quali devi per forza esserci così da avere modo di incontrare tantissimi potenziali clienti.
Non è detto, però, che le manifestazioni debbano essere strettamente legate al mondo della moda.
Hai una collezione di abbigliamento che punta soprattutto su tessuti naturali?
Affitta lo spazio per il tuo stand in una fiera che si occupa di benessere, natura e altri argomenti simili ti permetterà di venire in contatto con una platea di persone potenzialmente interessate a quel determinato argomento, interessate a spendere nello specifico per l’acquisto di tessuti naturali.
Starà poi a te riuscire ad affascinarle con i tuoi prodotti, ad emozionarle con le tue collezioni e a spingerle all’acquisto.

8. Elabora la filosofia del tuo marchio

I clienti acquistano perché si emozionano con un determinato brand, si identificano in esso, trovano in poche parole una certa affinità fra il proprio modo di pensare e la filosofia dell’azienda con la quale si interfacciano. Per questo motivo è sempre molto importante riuscire a identificare con precisione la mission e la visione del proprio brand, ma anche riuscire a raccontarlo nel modo più giusto. Con una filosofia ben ideata, poi, tutte le decisioni successive che riguardano il design, il packaging, la comunicazione, sono molto più semplici perché c’è già una linea guida sulla quale tracciare tutto il resto. Se, quindi, ancora non ti sei dedicato a questo aspetto, inizia fin da subito a tracciare la filosofia del tuo negozio si abbigliamento. Puoi partire dalla storia, per poi passare al perché hai deciso di aprire questa attività, quali sono i suoi valori, etc. È un lavoro che richiede tempo ma di certo aiuterà gli utenti ad identificarsi con esso e, di conseguenza, a fidelizzarsi più facilmente.

9. Stabilisci una connessione emotiva con i tuoi utenti

Tracciare la filosofia del proprio brand si lega strettamente al concetto di far emozionare i clienti.
La situazione di mercato che viviamo in questi anni può definirsi satura poiché ci sono molte aziende diverse che propongono gli stessi beni a prezzi simili, con modalità di vendita e di promozione praticamente uguali.
In una situazione simile diventa molto difficile riuscire a farsi notare dalla platea dei clienti se non attraverso piccoli dettagli che devono spingere il potenziale cliente ad emozionarsi, identificarsi, legarsi in modo indissolubile con il brand. Per suscitare questa emozione si possono trovare tante strade differenti.
Se guardi ai grandi marchi, ti renderai conto che spesso è un logo a creare empatia, altre volte un claim: cerca la tua strada e fai sentire ad ogni singolo utente che stai parlando proprio a lui, che il tuo negozio è la risposta a tutte le sue problematiche.

10. Posta commenti e crea interazione sui social network

Chi utilizza un po’ i social lo sa: ormai non è più importante solo avere tantissimi followers ma soprattutto creare con loro un rapporto di interazione: commenti, like, repost sono tutti elementi che fanno capire l’apprezzamento del cliente e spingono social come Instagram a dare anche maggiore visibilità ad un certo account.
Come si fa ad ottenere questo obiettivo?
Semplicemente spingendo all’interazione: pubblica non solo post e reel, fai dirette video, lancia sondaggi, poni domande.

domande sui social network

Insomma, in una sola parola, parla con i tuoi utenti e convincili che sei un valido interlocutore con il quale poter chiacchierare e conversare per qualsiasi dubbio. Ovviamente devi ricordarti che i social sono un lavoro a tempo pieno e che devi rispondere a tutti gli utenti che ti contattano, anche quelli che magari sono più polemici: in questo modo darai la sensazione che dietro un marchio ci sono persone e un negozio che cerca di essere sempre vicino al suo cliente.

11. Analizza con attenzione i tuoi risultati

Soprattutto se si stai dedicando alla promozione online, è importante riuscire a valutare i risultati che hai ottenuto fin qui. Sia i social come Instagram che il motore di ricerca Google ti permette di analizzare nel dettaglio le tue performance.
In questo modo scoprirai, ad esempio, che alcune pagine funzionano più degli altri e il post con un certo capo ti ha consentito di ottenere maggiori visualizzazioni rispetto ad altri.
Cosa fare, poi, con queste informazioni?
Semplicemente creare una campagna di marketing e di comunicazione che ti consenta di ottenere un ROI maggiore perché saprai già esattamente come muoverti e su che cosa puntare.

12. Punta sulla local SEO

Chi ha un negozio fisico spesso sottovaluta uno strumento molto importante che è la local SEO. Che cosa sia la SEO ormai lo sanno tutti: si tratta delle strategie che vengono messe in piedi per riuscire ad essere ottimizzati al meglio per i motori di ricerca e risultare primi nelle SERP per una determinata parola chiave di proprio interesse.
La local SEO punta a rendere visibile un brand su un determinato territorio. Per riuscirci ci sono strumenti come Google My Business che consente di creare una vetrina per il proprio negozio che poi verrà “posizionato” nelle Maps del motore di ricerca. Gli strumenti di local seo , però, sono molto più numerosi e spesso occorre farsi aiutare da specialisti del settore per riuscire a creare un piano organico che possa essere davvero di aiuto per il cliente.

13. Individua un Brand Ambassadors

Brand Ambassadors

Un Brand Ambassadors è un modo ottimo per riuscire a promuovere il tuo negozio.
Trovare qualcuno che possa indossare i tuoi prodotti e farsi vedere in giro con la tua collezione, ti assicura non solo visibilità ma anche apprezzamento da parte di tutti i fans di quel determinato personaggio.
Un Brand Ambassadors diventa il volto dell’azienda nel mondo (esempio Chiara Ferragni per TOD’S): ovviamente ha un costo che deve essere messo a budget ma il ritorno di immagine e di vendite che puoi ottenere è davvero molto interessante.

14. Stabilisci un programma di referral

programma referral

I tuoi clienti possono essere il tuo primo canale di vendita se sai usare la strategia giusta!
Prova, ad esempio, ad offrire uno sconto o una promozione particolare ai clienti che ti presentano un amico e che quindi ti consentono di effettuare una vendita in più: è una forma di comunicazione che è quasi a costo zero, visto che l’equivalente della promozione viene erogata solo a vendita conclusa, ma spinge i clienti che ti hanno già accordato la loro fiducia a lavorare per te e a parlare bene del tuo brand fra i propri conoscenti: il passaparola in questo caso sarà la tua chiave per il successo!

15. Sfrutta i contenuti per incantare

Non ci sarebbe da aggiungere altro: i contenuti sono la forma di attrazione e di comunicazione più importante.
Scrivere bei testi per il sito, allegare articolo interessanti e realmente informativi in un blog, puntare su approfondimenti e testi emozionali è la strada giusta per attirare un pubblico sempre più ampio che, con il tempo, imparerà ad accordarti la sua fiducia e si fidelizzerà al tuo negozio. Pochi altri strumenti riescono ad ottenere gli stessi effetti.

16. Utilizza la SEO per posizionarti nei motori di ricerca

seo negozio abbigliamento

Anche se tutte le fasi della promozione sono state eseguite in modo corretto, non puoi sperare di farti conoscere di più e aumentare le tue vendite se non ti sei ben posizionato nei motori di ricerca.
Non dimenticare, infatti, che Google è il primo portale di ingresso di milioni di utenti al web ma anche che gli stessi sono abbastanza pigri e non vanno oltre la terza pagina delle SERP per ottenere le informazioni di cui hanno bisogno.
Per questo motivo è fondamentale ottimizzare per posizionare il sito web e puntare ad essere in queste famose prime tre pagine per le keywords di proprio interesse.

17. Apri un blog

Il blog può essere un ottimo strumento per la promozione del sito web .
Un blog, infatti, ha lo scopo di fornire molte più informazioni su un determinato argomento al proprio pubblico, il che si traduce nella possibilità di attrarre un pubblico molto più ampio, che fino a quel momento non aveva avuto modo di conoscere il tuo negozio di abbigliamento.
Il blog, però, richiede un lavoro aggiuntivo non indifferente perché è fondamentale che venga alimentato costantemente con testi interessanti e all’altezza delle aspettative del cliente.

18. Investi in foto professionali per i tuoi prodotti

Se stai provando a promuovere la tua collezione e i tuoi articoli online, non puoi prescindere da foto belle e professionali che possano iniziare a incuriosire il cliente e spingerlo a saperne di più.
L’impatto visivo in un mondo come quello del web è fondamentale, per cui è importante investire una parte del proprio budget per ottenere foto di qualità, che sappiano esaltare tutti i particolari di un vestito e suscitare il desiderio nel cliente.

19. Punta sul merchandising da vendere o regalare

La fidelizzazione di un cliente passa anche attraverso il ricordo. Per questo motivo è importante aiutare a svilupparlo nei momenti opportuni. Come?
Attraverso la creazione di una linea di gadget e merchandising, carini ed iconici, che possano spingere gli utenti a desiderarli, fare di tutto per averli e infine tenersi sempre sotto agli occhi così da sedimentare il ricordo del brand.
Lascia spazio alla tua fantasia e cerca dei gadget che possano davvero stuzzicare la curiosità e il desiderio dei tuoi utenti.

20. Organizza un tuo evento iconico

Gli eventi sono sempre un ottimo strumento per farsi conoscere ma anche per attirare un pubblico molto ampio. Il suggerimento, ovviamente, non è quello ad esempio di organizzare una sfilata in stile alta moda ma quel mondo può essere sicuramente un esempio per trovare la tua strategia.
L’obiettivo è quello di creare un evento iconico, che spinga gli utenti a parteciparvi ma soprattutto a parlarne per molto tempo.
In questo modo anche chi non ha avuto modo di prendervi parte sarà spinto dalla curiosità a visitare il tuo negozio. L’evento può essere anche realizzato online, non necessariamente in presenza.

21. Crea riviste e cataloghi sia on che offline

È vero che siamo nell’era del digitale, dove tutto può essere fatto e visto attraverso lo schermo di un pc di uno smartphone, ma la carta ha ancora il suo fascino.
Per questo motivo può essere utile realizzare una piccola rivista oppure un catalogo che potrà essere visto sia on che off line.
Il cartaceo, poi, ha una vita più lunga perché permette di essere visto e rivisto più volte, non solo dal singolo utente ma anche da tutti coloro che vivono con lui.

22. Punta sulla Guerrilla Marketing

Guerrilla Marketing Moda

La Guerrilla Marketing è una forma di pubblicità e promozione che punta a sorprendere e a destabilizzare l’utente perché non è mai quello che sembra.
Ci vuole tanta originalità ma anche spesso budget molto limitati, quindi sono alla portata di tutti.
Inoltre sono forme di comunicazione che sono destinate a restare per lungo tempo nella memoria degli utenti.

23. Investi su un ottimo servizio clienti

Spesso ciò che spinge un cliente a scegliere un brand piuttosto che un altro è semplicemente il servizio clienti, ossia tutte quelle attività che non riguardano il prodotto vero e proprio ma in modo particolare la fase di pre e post vendita.
Soprattutto se hai aperto un canale di vendita online, la possibilità di poter usufruire di un supporto costante, di qualcuno che sia facilmente reperibile per risolvere ogni problema, è una garanzia irresistibile per il cliente che alla fine premia quel negozio con i suoi acquisti.

24. Affidati al passaparola

recensioni negozio

Hai già avuto modo di leggere dell’importanza del passaparola ma in questo paragrafo puoi passare allo step successivo, ossia la forma più evoluta delle cosiddette “raccomandazioni”: le recensioni.
Offri ai tuoi clienti la possibilità di lasciare un commento o un feedback su ogni capo acquistato: in questo modo la loro esperienza sarà di aiuto a tutti quegli utenti che hanno ancora qualche difficoltà ad acquistare online e hanno bisogno di una piccola spinta di incoraggiamento.

25. Usa l’email marketing

email marketing newsletter

La mail potrà sembrare a molti un sistema obsoleto per promuovere un prodotto, invece ha ancora una sua ragione specifica. Non si tratta più, ovviamente, di un invio indiscriminato ma di un lavoro particolareggiato che può essere fatto partendo proprio da quel bacino di utenti che hanno acconsentito a lasciare il proprio indirizzo mail per ricevere maggiori informazioni.
Invia testi ben scritti e informativi, che annuncino in anteprima una nuova collezione o che, ad esempio, diano la possibilità di poter acquistare un giorno prima in saldi rispetto a tutti gli altri. I clienti ripagheranno queste carinerie con maggiori acquisti.
Consigliamo l’utilizzo di uno di questi strumenti per iniziare con l’invio newsletter.

26. Crea l’esclusività attraverso la scarsità

Soprattutto se si tratta di un brand di lusso o comunque di fascia alta, il segreto del successo risiede soprattutto nella sua esclusività: meno pezzi ci sono, meno clienti possono avere quel prodotto, maggiore sarà lo sforzo che il cliente farà (anche dal punto di vista economico) per potersi impossessare di quel bene. In tal senso la strategia di un prodotto iconico come la PlayStation 5 insegna.

27. Migliora l’esperienza d’acquisto del cliente

I clienti che acquistano online vogliono soprattutto vivere un’esperienza di acquisto facile e serena.
Per questo motivo parte dei tuoi sforzi devono essere indirizzati proprio a rendere il momento dello shopping molto positivo.
Come si può fare? Ad esempio realizzando un sito con struttura responsive, quindi visibile nello stesso modo sia da pc fisso che da tablet e da smartphone, ma si possono offrire anche sistemi di pagamento sicuri, possibilità di trovare facilmente i prodotti e molto altro ancora. Starà a te analizzare le esigenze dei tuoi utenti e realizzare un sito che sia in linea con esse.

28. Lancia campagne particolari in occasioni speciali

Le occasioni speciali come San Valentino, Natale, Pasqua, Black Friday e molte altre ancora sono una calamita importantissima per gli acquisti, quindi devono non solo essere sfruttate ma anche esaltate. Preparati per tempo e organizza delle promozioni speciali in occasioni particolari, così invoglierai il cliente – che comunque in quel momento è predisposto a spendere di più – ad acquistare in quantità maggiori.

29. Crea una comunità

L’esempio degli influencer deve in tal senso ispirare le tue azioni.
Sui social e non solo il tuo obiettivo deve essere quello di creare una comunità di interessi che si deve radunare intorno al tuo brand. Il marchio, in pratica, deve diventare una sorta di elemento di culto: in questo modo i clienti si fidelizzeranno sempre di più e difficilmente si lasceranno coinvolgere da marchi concorrenti perché sapranno di trovare nel tuo negozio tutto quello di chi hanno bisogno.

30. Realizza un’app per smartphone

Siamo nell’era delle app per smartphone e tablet, quindi istintivamente il cliente inizia a cercare soprattutto negli store Android oppure iOs il primo canale di collegamento con un brand.
Se riesci a ritagliarti un piccolo budget all’interno del piano di comunicazione per creare una specifica app del tuo store, renderai un servizio molto utile per i clienti e, allo stesso tempo, renderai la loro esperienza di acquisto molto più semplice, elemento che, come ormai sai benissimo, aiuta ad aumentare le vendite in modo esponenziale.
Attraverso l’app, poi, potrai non solo lanciare i tuoi prodotti ma anche promozioni, sconti e altre attività destinate a fidelizzare i tuoi clienti.

4.6/5 - (76 votes)
Ultimi Articoli
No Comments

    Lascia un Commento